Elezioni 2018

I candidati
Elezioni provinciali 2018

Lorena Torresani

Lorena Torresani

Mi candido perché credo nella "gestione del bene comune", perché credo che si possa fare "bene".
Tutto quello che ho avuto l'ho conquistato, ho fatto fatica, ma grazie agli insegnamenti della mia famiglia ho imparato a cadere e a rialzarmi con responsabilità ed orgoglio.
In Trentino vedo tante cose che devono essere migliorate, con impegno e responsabilità. Bisogna che ci sia qualcuno che abbia il coraggio di prendere delle scelte per il "cambiamento".
Le nostre piccole realtà aziendali chiedono di poter lavorare, meno burocrazia, più libertà di azione.
Se riusciamo a sostenere le imprese creiamo posti di lavoro, dignità per la persona che si trova a vivere in un clima famigliare e sociale migliore. Se le nostre imprese non scappano dalle vallate riusciamo ad evitare lo spopolamento delle stesse. Per questo bisogna dare servizi, creare collegamenti alle persone. La politica Trentina non può essere copiata, è una politica diversa da quella applicata nelle altre regioni perché noi abbiamo un territorio, un'economia, una mentalità diversa. Abbiamo “l’Autonomia” che deve portare dei vantaggi alla sua gente. Non è solo un elenco di competenze è una responsabilità che deve essere gestita da persone che sanno ascoltare, che hanno il senso pratico delle cose, che se si prendono un impegno e lo portano a termine.

Paolo Toniolli

Paolo Toniolli

Candido alle elezioni provinciali di ottobre perché amo la mia terra e credo in questa Autonomia. Ho lavorato sempre per il Trentino e credo che per dare un futuro ai nostri figli ed a noi, si debba essere testimoni in politica, subito, ora.

Paola Depretto

Paola Depretto

Sono Paola Depretto, 52 anni, di Mori, avvocato e consigliere comunale nel mio paese nel gruppo di Mori Dinamica. Mi candido per riportare fiducia al Trentino e per salvaguardare i nostri valori. Sono chiamata in difesa della nostra autonomia e credo di essere la persona cui dare fiducia, perché con la mia professione ho imparato cos’è il coraggio e la determinazione. Sono pronta a mettere a disposizione dei trentini la mia competenza professionale e la mia esperienza politica. Io amo la mia terra, difendiamola insieme!

Claudio Chiarani

Claudio Chiarani

Il Garda trentino è la nostra casa. Difendiamo la nostra casa, i nostri affetti e il territorio dove viviamo. Per i valori della nostra autonomia, sacra, conquistata col sangue dei nostri nonni e dei nostri padri senza dimenticare le nostre radici. Solo così possiamo fare il bene del Trentino. Metterci la faccia è la prima cosa da fare, ascoltare le vostre ragioni la seconda. Darvi le risposte la terza.

Paola Magagnotti

Paola Magagnotti

Criticare stando a guardare è facile, credere in un progetto e metterci la faccia è più difficile. Ho deciso di candidarmi perché amo la mia terra, amo il mio Trentino e vorrei vederlo valorizzato di più per le generazioni future.

Cristina Sartori

Cristina Sartori

Cristina Sartori classe ’77 grafologo giudiziario e consulente investigativo. Ho deciso di candidare con Autonomia Dinamica perché ne condivido programma e contenuti e sento forte l’esigenza, in un momento socio – culturale tanto complesso quale quello attuale, di mettere a disposizione della comunità la mia professionalità e la mia esperienza in ambito sociale. Obiettivo quello di promuovere azioni concrete di prevenzione ed intervento su questioni rilevanti quali ad esempio la violenza di genere, bullismo e cyberbullismo, supporto per le categorie svantaggiate e tutto quanto concerne le diverse sfaccettature del disagio sociale

Giuseppe Allegro

Giuseppe Allegro

Mi chiamo Giuseppe Allegro e lavoro come manager nel campo retail. Sono qui nella veste di candidato consigliere poiché vorrei dare una mano a questa nostra magnifica terra, che mi ha accolto ormai tanti anni fa e di cui mi sono inevitabilmente innamorato. Qui sono nate mia figlia e la mia famiglia e come segno di riconoscenza vorrei mettere a disposizione il mio impegno, la mia esperienza e le mie competenze professionali per creare nuove strategie di sviluppo nel territorio trentino.

Franca Bazzanella

Franca Bazzanella

Questa perla del Trentino che è la nostra Casa, l’Alto Garda e Ledro ha urgente necessità di rappresentanza in Provincia. Non possiamo dimenticare la chiusura del Punto Nascite, il depotenziamento dell'Ospedale e della sanità altogardesana. Non dimentichiamoci dell'Area ex Cattoi, delle tensioni sociali, dell'ambiente e della futura mobilità. Ho scelto la trasversalità, ho scelto di crederci con vigore, con impegno e, come amava dire Frida Kahlo «Non come chi vince sempre, ma come chi non si arrende mai».

Paolo Vergnano

Paolo Vergnano

Mi candido con Autonomia Dinamica in quanto incarna i pensieri trasversali di autonomia, difesa del territorio e del benessere dei cittadini.

Walter Clauser

Walter Clauser

Perché voglio candidare? Naturalmente per il bene del Trentino, terra ricca di tradizioni e cultura da preservare, credo in uno sviluppo turistico che possa rilanciare questa economia nelle zone, ormai dimenticate e un tempo luogo di grande afflusso turistico, vedi Passo Mendola o Passo Cereda. Credo nel gruppo di Autonomia Dinamica, molto assortito e competente in tutti i settori importanti per rialzare finalmente la testa e avvicinarsi all'esempio del Sud Tirolo.

Caterina Dominici

Caterina Dominici

Il mio impegno in politica è permanente da quando a 28 anni facevo il sindaco a Romallo, la prima donna della valle di Non e una delle primissime donne del Trentino. Nel corso delle legislature precedenti mi sono impegnata nel far approvare molte leggi: a favore dell'occupazione giovanile e femminile, in aiuto alle piccole imprese, per migliorare le politiche sociali e garantire la sburocratizzazione. Continuo pertanto nell'impegno politico da dove ho lasciato, tutelando l'Autonomia del Trentino per valorizzarne il popolo, per corrispondere alle esigenze reali e vitali della gente della città, delle singole valli e delle comunità. E a fronte dei miei 30 anni di presidenza nei Licei sarà per me un impegno irrinunciabile quello di ottimizzare il sistema scolastico.

Sara Bombardelli

Sara Bombardelli

Sara Bombardelli nata ad Arco il 01/06/1978. Libero professionista, lavoro a Riva del Garda ho un figlio di 8 anni, Edoardo con il mio compagno Tonoli Stefano. Ho deciso di candidare perché si vive l’autonomia in maniera scontata. Perché la mia intenzione è lasciare dei valori oltre a cercare con il mio piccolo contributo di cambiare alcune cose che non vanno.

Andrea Ravagni

Andrea Ravagni

Massimiliano Rosa

Massimiliano Rosa

Credo che per ambire ad uno sviluppo del territorio, economicamente ed ambientalmente sostenibile, sia necessaria la partecipazione della popolazione; per questo il mio obiettivo primario è creare un ponte fra la politica e la gente, dei punti di ascolto costanti sul territorio che permettano di recepire le istanze della popolazione.

Ascanio Zocchi

Ascanio Zocchi

Ascanio Zocchi, 47 anni nato a Riva del Garda, di professione artigiano e designer, vivo con la mia famiglia a Valdaone in valle del Chiese, Giudicarie. Ho deciso di candidare con Autonomia Dinamica per amore del Trentino, la mia terra, e vorrei dare il mio contributo per la salvaguardia del nostro territorio, le sue preziose risorse, la nostra cultura e le tradizioni, tutelando allo stesso tempo il benessere e la qualità della vita. Amo la natura e le bellezze del patrimonio artistico e culturale e da anni sono impegnato come volontario in associazioni o enti legati alla salvaguardia dell’ambiente e del territorio, nonché allo sviluppo di nuove forme di turismo eco-sostenibile e culturale. La mia professione di designer e interior designer mi porta a relazionarmi quotidianamente con gli altri e a trovare soluzioni a problemi che riguardano il benessere della persona in casa, nel posto di lavoro e nel tempo libero. Credo fermamente che proteggere la nostra Autonomia sia fondamentale per salvaguardare il nostro territorio, la nostra storia, la nostra cultura e le nostre tradizioni.

Tommaso Caceffo

Tommaso Caceffo

Io mi candido a queste elezioni provinciali perché credo in questo progetto fondato due anni fa. Per portare a conoscenza di tutti i cittadini, l'importanza dell'autonomia e il valore aggiunto che essa ha. “Noi ci siamo prima del 21 ottobre e ci saremo dopo il 22 ottobre per il Trentino!”

Christian Mosna

Christian Mosna

Io mi candido a consigliere provinciale perché ritengo che la politica sia ancora uno strumento efficace per promuovere e sostenere il nostro inestimabile territorio Trentino. Il mio impegno è orientato a rendere l’Autonomia più a “misura d' uomo”. Sono convinto, inoltre, che Autonomia Dinamica rappresenti il movimento politico più consono a intraprendere iniziative concrete per il governo della nostra Provincia Autonoma.

Oskar Enrici

Oskar Enrici

Ho scelto di candidarmi con Autonomia Dinamica perchè non è un partito legato a logiche nazionali e centrali e il suo presidente Mauro Ottobre ha cercato di difendere l'autonomia a Roma in questi 5 anni di governo ascoltando le esigenze dei territori. Chi mi conosce sa che la prima cosa a cui tengo è il mio territorio visto che sono stato in diverse associazioni e sono attualmente consigliere comunale di Giovo. La nostra Heimat va difesa sempre e di tutto ciò dobbiamo essere riconoscenti ai nostri avi che hanno combattuto per ottenerla e noi dobbiamo continuare a difenderla.